it en es

SARDEGNA ROSSOBLU

L'identità culturale del popolo sardo come bene primario da valorizzare e promuovere.

365/a Festa di Sant'Efisio tra pioggia e restrizioni

In tanti nonostante zona rossa a Cagliari per processione santo

03/05/2021 09:43
Descrizione
 
Commenti
 

Sant'Efisio è rientrato a Cagliari, nella sua chiesetta a Stampace, nel cuore del centro storico. Dopo la messa celebrata a Nora, all'esterno della piccola chiesa, il simulacro trasportato con un furgone scoperto dell'Esercito, è ripartito verso il capoluogo dove nel pomeriggio è stato proclamato lo scioglimento del voto in onore di Sant'Efisio.

Anche per il rientro in città, erano in tanti i fedeli che, nonostante la zona rossa, tra lanci di petali e preghiere, non hanno voluto mancare alla tradizionale festa che si celebra ogni primo maggio dell'anno da ormai più di tre secoli.

La Festa più importante della Sardegna per il secondo anno consecutivo, a causa della pandemia, si è svolta in forma ridotta e in un solo giorno.

Una Festa ridotta all'osso, un po' come fu quella del 1943, durante la Seconda guerra mondiale, con il simulacro del Santo portato sopra un camioncino che si aggirò tra le macerie di una Cagliari bombardata.

Tutte le cerimonie - dalla partenza dalla chiesetta di Stampace sino a Nora e ritorno - si sono svolte senza la tradizionale partecipazione dei gruppi folk e del pubblico, solitamente decine di migliaia di persone tra fedeli e turisti.