it en es

SARDEGNA ROSSOBLU

L'identità culturale del popolo sardo come bene primario da valorizzare e promuovere.

Calcio: Cagliari, per restare in A basta un punto in 2 gare

Partita difficile con il Milan, poi ultima chance col Genoa

13/05/2021 10:57
Descrizione
 
Commenti
 
Cagliari contento a metà. Avrebbe potuto chiudere il discorso salvezza battendo la Fiorentina.
Ma la prudenza ha battuto viola e rossoblu ed è stato pareggio. Con risultato massimo solo per la squadra di Iachini, salva per la sconfitta del Benevento a Bergamo. Ora per rimanere in A basta un punto nelle prossime due partite. Le alternative sono possibili, ma pericolose. Il Cagliari rimane nella massima serie senza muovere la classifica se il Benevento non vince le prossime due partite. Ma le streghe affrontano il Crotone, già retrocesso e un Torino che all'ultima giornata potrebbe essere già salvo. Le altre ipotesi: zero punti in due partite per Spezia o Torino. I liguri giocano sabato una sfida spareggio con i granata. Un pareggio - e una contemporanea sconfitta del Cagliari contro il Milan - consentirebbe a entrambi di affiancare il Cagliari a quota 36. C'è una novità però: i rossoblu da ieri hanno una migliore differenza reti con il Torino (gli scontri diretti sono in perfetta parità). Il Toro però gioca tre partite: dopo Spezia, affronta Lazio (forse allora senza più chance Champions) e Benevento. Lo Spezia invece nella giornata conclusiva affronta la Roma che probabilmente avrà bisogno di punti per difendersi dall'assalto alla Conference del Sassuolo.
    Ma il Cagliari - secondo il mantra di ogni buon allenatore in casi come questo - è padrone del suo destino. Due possibilità per un punto. La prima è molto impegnativa: domenica va a Milano contro i rossoneri che hanno rifilato tre gol alla Juventus e sette al Torino. Ma il Cagliari può giocare un po' come a Napoli, senza niente da perdere, con la tranquillità di avere invece tutto da guadagnare. Consapevole di avere un'altra possibilità, in casa contro un Genoa che ieri si è matematicamente messo in salvo. Certo, il rischio è quello di giocarsi tutto all'ultima giornata. Ma, solo un mese fa, dopo il meno cinque dal Torino, il meno otto dal Benevento e il meno dieci dallo Spezia, il Cagliari ci avrebbe messo la firma. Ora guarda tutte e tre le avversarie dall'alto. Ieri ha addirittura allungato il passo su Benevento e Torino. Semplici tranquillizza e carica la squadra: "Questo risultato deve darci ancora più forza e convinzione per arrivare alla fine nella maniera giusta.
    Adesso ricarichiamo le batterie, domenica ci aspetta un'altra gara difficilissima contro il Milan".