it en es

SARDEGNA ROSSOBLU

L'identità culturale del popolo sardo come bene primario da valorizzare e promuovere.

Turismo: prenotazioni camping +70% rispetto al 2019

Buona risposta mercato italiano, appello per vaccini a operatori

19/05/2021 09:48
Descrizione
 
Commenti
 

Fiducia nella stagione 2021. Soprattutto se ci saranno i vaccini per gli operatori turistici.

È l'appello lanciato da Faita Sardegna, associazione che raggruppa camping e villaggi dell'Isola. Luglio e agosto - secondo gli esperti del settore - si profilano come i mesi della ripartenza: i primi dati parlano del 60-70 per cento di prenotazioni rispetto al 2019. E Faita spera in una stagione lunga che arrivi almeno a coprire tutto ottobre.

"Abbiamo un aumento delle prenotazioni ma ancora c'è incertezza - spiega Nicola Napolitano di Faita Sardegna - Arrivano esclusivamente da parte del mercato italiano, anche grazie all'annuncio del Governo della Sardegna zona bianca dall'1 giugno". Preoccupazione per il mercato estero. "Dobbiamo considerare che i principali Paesi di provenienza dei nostri flussi extra Italia, e cioè Germania, Paesi Bassi, Svizzera, Austria, Francia, Danimarca, Regno Unito, Polonia, Belgio e Repubblica Ceca, hanno adottato misure di rientro che potrebbero scoraggiare i viaggi all'estero. Diversi Stati - ricorda Napolitano - oltre al tampone molecolare prevedono per gli ingressi entro i confini nazionali una quarantena di 10 giorni, e questo inevitabilmente per il momento scoraggia il soggiorno all'estero".